CATEGORIE

Tutela il “gentil sesso” non solo per un giorno, diffondi bellezza. Tutti alla scalinata Cirs per “Donne d’artista”

Solo chi affonda la testa sotto la sabbia può trascurare ed eclissare gli abusi subiti, i diritti calpestati, le libertà negate. La salvaguardia della donna espressa in una giornata come quella di oggi che celebra la cancellazione di atti discriminatori e coercitivi di genere non può e non deve essere un evento singolo e a se stante ma deve esplodere con fragore ogni minuto, tutti i giorni, tutte le settimane e tutto l’anno. Non denunciare i maltrattamenti equivale a mandare la “sfera rosa” a morire.  Occorre impegnarsi individualmente partendo dalle iniziative di associazioni e circoli di volontariato e alle manifestazioni che rompono muri di silenzio e dell’omertà e che possono prendere solo ispirazione dalla “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”. Una mostra d’arte contemporanea collettiva all’aperto sprigiona la credibilità e la risolutezza di dare voce anche ai luoghi della Città dello Stretto che, spesso, riecheggiano nel mutismo e nella rassegnazione. Così “Donne d’artista” si impianta nell’intera giornata di oggi a Messina lungo la Scalinata Mons. F. Bruno, in via XXIV Maggio.

Il programma scatta dalle 9 a mezzanotte con dibattiti, coinvolgimento nella bellezza e nella riflessione di temi che spesso restano parole e non diventano serie normative. A Palazzo municipale, previsti un summit per discutere di sicurezza urbana a misura di donna e una cerimonia per l’installazione di una scarpa rossa con su scritto il numero “Antiviolenza Donna” 1522: ad intervenire il Sindaco di Messina Cateno De Luca e la delegazione di Forza Italia tra deputati regionali (Tommaso Calderone) e rappresentanti cittadini (Ester Isaja – Coordinatore di FI Azzurro Donna per Messina).

Il ringraziamento per l’assetto organizzativo va all’artista a tuttotondo Linda Schipani, ovvero la neo presidente “Soroptimist club Messina” che si batte da sempre per il rispetto della donna su tutti i fronti del tessuto sociale. L’ingegnere ambientale dal suo Laboratorio d’arte in via Croce Rossa a Messina ha avuto sempre a cuore la divulgazione della bellezza perché “diffondere bellezza” è uno stile di vita, oltre che il suo motto. Lei ha preso il posto lo scorso fine ottobre del past president Viviana Girasole per il nuovo biennio 2021-2023 con la staffetta della Campana dell’associazione.

Ad illustrare i lavori dell’esposizione è Katia Giannetto che catalizza l’attenzione su un plotone pacifico di donne con una variegata quantità di nuance caratteriali e forme artistiche, come per le infinite combinazioni nello spettro dei colori e nelle scale musicali. Le quote rosa della vita e nell’arte sono forti, combattive, affascinanti, eleganti, ironiche, coraggiose, tentatrici, seduttive, angeliche e diaboliche, sensibili, orgogliose e purtroppo anche abusate.

Partecipate a “Donne d’Artista” con la presenza, con il cuore e la mente! Attraverso il linguaggio universale dell’Arte ci si pone come obiettivo di valorizzare centri ed intese di gruppo che hanno saputo rendersi virtuosi.

In occasione della campagna internazionale “Orange the world”, promossa dall’Unesco per la lotta contro ogni forma di discriminazione e violenza sulle donne, il Soroptimist International Club Messina vuole accendere i riflettori sul Cirs, un’importante realtà che dal 1957 quotidianamente opera a Messina per prevenire, affrontare, risolvere le principali problematiche inerenti le comunità femminili. La mostra ha luogo nella scalinata che ospita la sede del Cirs, dove la dimensione femminile si rivolge, la maggior parte delle volte, per una richiesta disperata di conforto.

L’evento prevede l’allestimento di tredici opere d’arte raffiguranti donne realizzate, nell’anno 2019 attraverso un’estemporanea in Factory, da tredici artiste messinesi su vecchi cartelloni pubblicitari di intimo femminile.

Un inno alla donna che si concretizza in una delle opere nelle parole William Shakespeare scritte color oro su una lingerie nera “per non dimenticare” gli abusi subiti, i diritti calpestati, le libertà negate”.

Ecco la tabella di marcia:

– ore 9 inizio allestimento in collaborazione con le ospiti del Cirs e l’Acisjf

– ore 12 incontro con le Istituzioni

– ore 18 performance a cura di Antonella Gargano e Anna Tarantino ‘Ti meriti un amore’, poesia di Frida Kahlo dedicata a tutte le donne

– 19 donne d’Artista raccontate da Katia Giannetto

– dalle 20 le artiste si raccontano con Mariella Bellantone, Mamy Costa, Concetta De Pasquale, Amalia Cesareo, Cettina Di Seri, Francesca Maio, MaCa, Laura Martines, Mirella Migliorato e Antonella Bambino, Maria Rando, Rosa Rigano, Linda Schipani, Sara Teresano,

– alle 24 si conclude l’evento.

Non dimentichiamo neppure gli hashtag: #25novembregiornatamondialecontrolaviolenzasulledonne, #exibitionart, #artmessina, #urbanart

Marcella Ruggeri

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
happy-woman-walking-on-beach-PL6FA7H.jpg

SanFair Newsletter

The latest on what’s moving world – delivered straight to your inbox