CATEGORIE

Buona la prima per “Capo Rasocolmo Fest” La “natura potente” incontra due magnifici musicisti e la voglia di fare spettacolo del privato

MESSINA – “C’era innanzitutto la potenza di una natura incredibile, una luna che stava nascendo, il mare con Stromboli quindi il fuoco alle nostre spalle, i miei giri per la campagna con questa pietra rovente insieme ai filari di vigna. Insomma, uno spettacolo in cui si percepiva che eravamo impregnati di natura, una sensazione che abbiamo trasposto anche nei nostri brani”. Così Patrizia Laquidara, l’artista catanese d’origine che canta la terra veneta d’adozione, si è lasciata andare alla fine del primo concerto di questa stagione a Capo Rasocolmo, dove si è esibita con un altro musicista di spessore – il messinese Tony Canto.

Il festival è intitolato alla Tenuta vinicola ospitante e ha aperto ieri sera al tramonto con il tutto esaurito di pubblico. “Antologia” che racchiude parte del repertorio del duo artistico è stato uno sfavillante inizio per questa “raffica” di eventi che andrà avanti fino a metà settembre. Lo scenario che incanta e l’eleganza di due professionisti che si influenzano a vicenda da quasi vent’anni hanno sicuramente messo in piedi l’impalcatura perfetta dell’intera rassegna voluta dall’imprenditore Francesco Reitano, nonché titolare delle Cantine Giostra – Reitano. Ad esprimere una grande verità è stato il performer ancora più carico perché giocava in casa, Tony Canto: “E’ dalle iniziative private che succedono le cose importanti. Associare il vino all’arte e alla cultura è una trovata acuta, come è geniale l’invenzione del vino per me superiore all’uomo sulla Luna. Non sempre i Comuni hanno le capacità burocratiche per gestire il settore spettacolo. Quindi l’intuizione di Reitano rende felici tutti”. Quella del cantautore non è una critica alle Amministrazioni ma semmai riconoscere il merito o un ringraziamento alla volontà del privato. Poi non manca di sottolineare che “quando suona nella sua città, è sempre più emozionato rispetto ad altri palchi famosi come New York”. “Suonare in questo luogo (il più bello del mondo) – afferma – per me è stata l’apoteosi di tutti gli elementi: suonare con Patrizia che è la cantante per cui scriverei sempre e che preferisco, per questi spettatori molto interessati e motivati, in mezzo a queste cantine rinomate che hanno fatto nascere un Faro Doc”. Ora che la ripartenza della musica sta uscendo allo scoperto, eventi come questo vengono graditi sia dal parterre della fruizione che dagli stessi protagonisti.

L’essenzialità di una piattaforma in legno, a lume di torcia e della luna, un’esibizione in stile acustico, con la chitarra di Tony Canto, che ha onorato lo splendore (anche al calare della sera) del sito e la tradizione della nostra terra e la voce delicata di Laquidara che si unisce a quella del collega. I percorsi condivisi hanno dato vita a canzoni d’atmosfera ma anche a nuove interpretazioni: dai classici della musica brasiliana a quelli della musica italiana. La siciliana che rinnova la mescolanza originale al nord Italia è già pronta per realizzare concerti in Veneto e in Lombardia, per un progetto con orchestra in Slovenia e il teatro in autunno con la preparazione di una drammaturgia sonora. Il super mediterraneo Tony, che ha prodotto l’ultimo album di Mario Venuti contenente cover molto popolari, raggiunge oggi il cantante siracusano, per intraprendere la promozione di questo trend tropicalista che strizza l’occhio al Brasile e al Sud America, curando anche la direzione artistica della tournée. E’ innegabile che il suo temperamento lo avvicini a quei Paesi, così il suo quinto album sarà in uscita con un’etichetta tutta brasiliana. Dunque, Reitano e la Tenuta Capo Rasocolmo sono stati un battesimo stimolante e dei portafortuna per entrambi gli artisti, dopo un anno e mezzo di fermo.

Marcella Ruggeri

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
happy-woman-walking-on-beach-PL6FA7H.jpg

SanFair Newsletter

The latest on what’s moving world – delivered straight to your inbox